MUD - Modello Unico di Dichiarazione ambientale

MUD 2021 (dati 2020)

La scadenza della presentazione del MUD 2021 è fissata al 16 giugno 2021 (120 giorni dalla pubblicazione del modello, avvenuta il 16/02/2021).
Il D.P.C.M. 24 dicembre 2018 è integralmente sostituito dal modello allegato al D.P.C.M. 23 dicembre 2020.

N.B. dal 28 febbraio 2021, ai sensi del D.L. 76/2020, si può accedere ai siti web della PA esclusivamente tramite SPID, Carta d’identità elettronica (CIE) o la Carta nazionale dei servizi (CNS), fermo restando l’utilizzo delle credenziali già rilasciate fino alla loro naturale scadenza e, comunque, non oltre il 30 settembre 2021. 

Per maggiori informazioni visita il portale Ecocamere (accedere utilizzando i browser: Google Chrome, Microsoft Edge, Firefox, non utilizzare Internet Explorer).

Che cos'è il MUD

È il modello unico per denunciare i rifiuti prodotti e/o gestiti dalle attività economiche, i rifiuti raccolti dai Comuni e quelli smaltiti, avviati al recupero, trasportati o intermediati nel corso dell'anno precedente.

L'art. 6 comma 1 del D.L. 135/2018 ha soppresso il SISTRI (Sistema di controllo per la tracciabilità dei rifiuti) a partire dal 1° gennaio 2019.  
Da tale data i soggetti tenuti all'obbligo garantiscono la tracciabilità dei rifiuti secondo quanto disposto dal D.Lgs. 152/2006 n.152 (tracciabilità cartacea articolata in formulari e registri - MUD).

A chi si rivolge

I soggetti interessati alla presentazione del MUD, in base alle tipologie di dichiarazione che sono tenuti a presentare, sono così individuati:

Comunicazione Rifiuti

  • Chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti;
  • Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione;
  • Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti;
  • Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi;
  • Imprese agricole che producono rifiuti pericolosi con un volume di affari annuo superiore a Euro 8.000,00;
  • Imprese ed enti produttori che hanno più di dieci dipendenti e sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi (così come previsto dall'articolo 184 comma 3 lettere c, d e g).

Comunicazione Veicoli fuori uso

  • Soggetti che effettuano le attività di trattamento dei veicoli fuori uso e dei relativi componenti e materiali.

Comunicazione Imballaggi

  • CONAI o altri soggetti di cui all'articolo 221, comma 3, lettere a) e c) (Sezione Consorzi);
  • Impianti autorizzati a svolgere operazioni di gestione di rifiuti di imballaggio di cui all’allegato B e C della parte IV del D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152 (Sezione Gestori rifiuti di imballaggio).

Comunicazione Rifiuti da Apparecchiature Elettriche Elettroniche

  • Soggetti coinvolti nel ciclo di gestione dei RAEE rientranti nel campo di applicazione del D.Lgs. 151/2005.

Comunicazione Rifiuti urbani e assimilati

  • Soggetti istituzionali responsabili del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati.

Comunicazione Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche

  • Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche iscritti al Registro Nazionale e Sistemi Collettivi di Finanziamento.

Quando e dove inviare il MUD

Il MUD va inviato alla Camera di Commercio territorialmente competente entro il 16 giugno 2021.

La competenza si determina in base all’ubicazione dell’unità locale in cui il rifiuto è materialmente prodotto, avviato al recupero o smaltito; per l'attività di trasporto rifiuti e di intermediazione o commercio senza detenzione degli stessi, il MUD va invece presentata presso la Camera di Commercio della provincia di sede legale dell'impresa.

Modalità di presentazione

  • Le Comunicazioni RifiutiVeicoli Fuori UsoImballaggi, Rifiuti da Apparecchiature Elettriche Elettroniche devono essere effettuate esclusivamente in modalità telematica, compilando il Modello di Dichiarazione sul portale mudtelematico.it, con firma digitale e pagamento online dei diritti di segreteria.
  • I soli soggetti che producono, nella propria unità locale, non più di 7 rifiuti per i quali sono tenuti a presentare la Dichiarazione e che, per ogni rifiuto, si avvalgono di non più di 3 trasportatori e 3 destinatari finali possono presentare il Modello Unico di Dichiarazione Ambientale tramite la Comunicazione Rifiuti Semplificata, compilabile esclusivamente online all'indirizzo http://mudsemplificato.ecocerved.it (scarica le istruzioni per il MUD semplificato).
    Al termine della compilazione online, verrà generato il file in formato PDF che dovrà essere inviato tramite PEC all'indirizzo comunicazionemud@pec.it.
  • I Comuni, i Consorzi di Comuni e le Comunità Montane devono compilare la Comunicazione Rifiuti urbani e assimilati esclusivamente tramite il sito https://www.mudcomuni.it/ e inviarla alla CCIAA competente per via telematica tramite lo stesso sito (è necessario essere in possesso di un dispositivo di firma digitale ed effettuare il pagamento del diritto di segreteria mediante carta di credito prima dell'invio) oppure tremite PEC all'indirizzo comunicazioneMUD@pec.it (in questo caso è necessario generare la Sezione Anagrafica dal sito mudcomuni.it, firmarla e inviarla in formato PDF).
  • La Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche va effettuata esclusivamente tramite il sito https://www.registroaee.it/.

Diritti di segreteria

  • Comunicazioni RifiutiVeicoli Fuori UsoImballaggi, Rifiuti da Apparecchiature Elettriche Elettroniche: € 10,00
  • Comunicazione Rifiuti Semplificata: € 15,00
  • Comunicazione Rifiuti urbani e assimilati (telematica): € 10,00
  • Comunicazione Rifiuti urbani e assimilati (via PEC): € 15,00

Il pagamento dei diritti di segreteria deve essere effettuato tramite Telemaco o negli altri casi, utilizzando la funzione "genera e stampa l’avviso di pagamento Pago Pa" che può essere pagato:  

  • utilizzando l'home banking della banca o gli altri canali di pagamento (riconoscibili dai loghi CBILL o pagoPA);
  • presso gli sportelli ATM abilitati delle banche, i punti vendita di SISAL, Lottomatica e Banca 5 o presso gli Uffici Postali.

Sanzioni

Decorso il termine di presentazione del MUD, il tardivo adempimento effettuato fino a lunedì 16 agosto 2021 è punito con la sanzione pecuniaria ridotta da 26 € a 160 € (art. 258 del Dlgs 3 aprile 2006, n. 152); successivamente si considera comunque omesso e la sanzione pecuniaria amministrativa comminata è compresa tra un minimo di 2.000 € a un massimo di 10.000 €. 

Per ulteriori informazioni visita il portale Ecocamere (accedere utilizzando i browser: Google Chrome, Microsoft Edge, Firefox, non utilizzare Internet Explorer).

Ultimo aggiornamento 12/07/2021