Registro Gas fluorurati

L’art. 15 del D.P.R. n. 146 del 16 novembre 2018 conferma l’obbligo di iscrizione al Registro telematico nazionale delle persone e delle imprese certificate, per le imprese e le persone che svolgono attività di installazione, riparazione, manutenzione e smantellamento di apparecchiature contenenti gas fluorurati nonché di controllo e recupero dei gas.
Il nuovo D.P.R. ha introdotto alcune sostanziali novità:

  1. Ampliamento dell’ambito di applicazione con riferimento alle apparecchiature e alle attività per le quali è richiesta l’iscrizione, a seguito dell’attuazione dei nuovi regolamenti di esecuzione 2015/2067/CE e 2015/2066/CE relativi rispettivamente alla refrigerazione e ai commutatori;
  2. Ampliamento dell’ambito di applicazione con riferimento ai soggetti tenuti all’iscrizione e alla certificazione (artt. 7,8 e 9) nonché a quelli tenuti solo all’iscrizione (art. 10).

Registro Telematico

Il Registro telematico nazionale delle persone e delle imprese certificate, nonché il rilascio dei certificati provvisori e di attestati e visure di certificati, è affidato alle Camere di Commercio del capoluogo di regione o di provincia autonoma ove è iscritta la sede legale dell'impresa o ove risiede la persona fisica.

Il Registro è costituito dalle seguenti sezioni:

  1. Sezione degli organismi di certificazione, degli organismi di valutazione della conformità e degli organismi di attestazione;
  2. Sezione delle persone fisiche e delle imprese non soggette all’obbligo di certificazione;
  3. Sezione delle persone fisiche e delle imprese certificate;
  4. Sezione delle persone fisiche che hanno ottenuto l’attestato;
  5. Sezione delle persone fisiche con deroghe transitorie o esenzioni all’obbligo di certificazione;
  6. Sezione delle persone fisiche e delle imprese certificate in un altro Stato membro che hanno trasmesso copia del proprio certificato.

I soggetti (persone ed imprese) tenuti all'obbligo devono iscriversi, esclusivamente via telematica, al registro nazionale, previo pagamento dei prescritti diritti di segreteria.

Per ulteriori informazioni consultare il sito www.fgas.it
E' inoltre possibile rivolgere quesiti o richieste di chiarimenti direttamente a: https://www.fgas.it/Home/Help.

FGAS: prolungamento dei certificati

Le certificazioni scadute o in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e la data di cessazione dello stato di emergenza (30 aprile 2021) avranno validità fino al 29 luglio 2021 (90 giorni a partire dal 30 aprile 2021).

Ultimo aggiornamento 12/07/2021