Deposito Listini e Tariffari

A chi interessa

Tutte le aziende che intendono dare maggiore trasparenza ai rapporti con la propria clientela o che vi sono tenute per norma di legge o per disposizioni amministrative.

I listini e i tariffari depositati possono essere consultati da chiunque vi abbia interesse.

Modalità di redazione del listino o tariffario

Il deposito di un listino o di un tariffario va effettuato mediante richiesta indirizzata alla Camera di Commercio e deve:

  • riportare la descrizione delle operazioni svolte dall'impresa con l'indicazione dei relativi prezzi/tariffe;
  • avere tutte le pagine numerate in ordine progressivo, timbrate e firmate in originale da parte del titolare dell'azienda e/o legale rappresentante;
  • essere in vigore all'atto del deposito e riportare le date di validità dello stesso; qualora non sia prevista una data di scadenza dovrà essere espressamente indicato che il listino rimarrà in vigore fino al successivo deposito.

Modalità di deposito del listino

Il deposito del listino o del tariffario viene effettuato con la presentazione dei seguenti documenti:

  • listino originale;
  • domanda redatta in forma libera su carta intestata della ditta, sottoscritta dal legale rappresentante dell'impresa;
  • fotocopia di un documento di identità valido del titolare/legale rappresentante;
  • fotocopia di un documento di identità valido della persona incaricata del deposito, in caso di deposito non effettuato dal legale rappresentante;
  • attestazione di versamento dei diritti di segreteria (se non effettuato in contanti all'atto del deposito).

Tempi e costi

I listini vidimati sono rilasciati, di norma, in tempo reale.

Diritto di segreteria di € 3,00 per ciascun listino depositato.
I pagamenti potranno essere effettuati:

  • in contanti allo sportello (per importi fino a € 25,00);
  • con carte elettroniche;
  • tramite PagoPA, il sistema unico nazionale dei pagamenti verso la Pubblica Amministrazione.

Ultimo aggiornamento 18/03/2021

Riferimenti Studi e statistica