FAQ Mediazione

Mediazione

Il pagamento delle spese di avvio e/o di mediazione dovranno avvenire tramite il sistema PagoPA successivamente all'invio del modulo di domanda/adesione e sarà inviato dalla Segreteria del Servizio di mediazione.

Tutte le informazioni sui costi della mediazione sono disponibili nella pagina dedicata.

L'accordo di mediazione, sottoscritto da tutte le parti e dagli avvocati, costituisce titolo esecutivo per l'espropriazione forzata, l'esecuzione in forma specifica e per l'iscrizione di ipoteca giudiziale. Gli avvocati attestano e certificano la conformità dell'accordo alle norme imperative e all'ordine pubblico.
Se l’accordo non è sottoscritto dagli avvocati, viene omologato dal tribunale e costituisce titolo esecutivo per l’espropriazione forzata, per l’esecuzione in forma specifica e per l’iscrizione di ipoteca giudiziale.

Chiunque può accedere alla mediazione per risolvere una controversia civile e commerciale.

Il procedimento si può svolgere, sempre con il consenso di tutte le parti coinvolte nello stesso:
In presenza presso la Camera di Commercio di Sondrio, via Piazzi 23;
In modalità telematica;
In modalità ibrida (una parte è presente presso l’Organismo mentre l’altra è in collegamento online).

Esistono 3 tipologie di mediazione:
obbligatoria: per poter procedere davanti al giudice le parti devono aver tentato senza successo la mediazione;
delegata: il giudice, in corso di causa, può disporre l'esperimento della mediazione;
facoltativa o per clausola: scelta liberamente dalle parti o prevista da apposita clausola contrattuale o statutaria.

Per compilare il modulo di adesione è necessario prima ricevere la lettera di convocazione da parte dell’Organismo, con gli estremi del procedimento e il codice di convocazione indispensabili per l'apertura della Pratica.
Accedi a ConciliaCamera, seleziona “Pratiche” e “nuovo modulo di adesione”, inserisci gli estremi del procedimento e il codice di convocazione e poi clicca su “Accedi” per effettuare i controlli di congruenza e poi procedi con l’inserimento dei dati anagrafici.
Maggiori informazioni sono disponibili nel manuale operativo (pagine 28-31).

Non costituiscono un Centro unico di interessi:
singoli eredi nel caso di divisione ereditaria;
i singoli comunisti nello scioglimento della comunione;
i creditori o i debitori solidali o parziali;
il fideiussore e il debitore principale;

Più soggetti si considerano come unica parte quando rappresentano un Centro Unico di interessi.
Per l'individuazione del Centro Unico di interessi è necessaria la contitolarità di un diritto unitario sul piano sostanziale da parte dei soggetti che intendano costituirsi, quale Centro Unico di interessi, in maniera tale che gli stessi, anche astrattamente, non possano avere interessi confliggenti. Consulta la pagina dedicata al Centro Unico di interessi.

Accedendo a ConciliaCamera e cliccando su “Pratiche” – “Nuova domanda” è possibile inserire tutte le informazioni per la richiesta di apertura di una mediazione o conciliazione.
Maggiori informazioni sono disponibili nel manuale operativo (pagine 23-26).

In questo caso è necessario contattare il call center al numero di telefono 06-64892803 ( dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30) o scrivere all'indirizzo email mailto:info@conciliacamera.it. Il costo della chiamata dipende dal piano tariffario sottoscritto con il proprio operatore telefonico.

Per accedere al servizio è necessario utilizzare uno di questi browser: Google Chrome, Internet Explorer v.8 e successive, Mozilla Firefox v.3.6 e successive.

No, gli utenti già registrati a registroimprese.it/telemaco devono attivare il servizio aggiungendolo a quelli già presenti, tramite il seguente link.

La presentazione di una domanda presso l’Organismo della Camera di Commercio di Sondrio avviene esclusivamente in via telematica, tramite il portale ConciliaCamera. Per il primo accesso è necessaria la registrazione, mentre per gli accessi successivi si effettua il login con username e password.