Ricostituito il Comitato per l'Imprenditoria Femminile

Si è insediato oggi il Comitato per l’Imprenditoria Femminile, organismo costituito dalla Camera di commercio per sostenere ed accompagnare l’individuazione di politiche e la realizzazione di progetti finalizzati ad aumentare la partecipazione femminile all’attività d’impresa e, in generale, al mondo del lavoro. 
Fanno parte del Comitato, insieme alla Presidente Loretta Credaro e a Annalisa Rainoldi, consigliere camerale, 7 componenti in rappresentanza delle categorie imprenditoriali, insieme ad una rappresentante designata dalle organizzazioni sindacali dei lavoratori e alla rappresentante dei Liberi professionisti e con invitata permanente la Consigliera di Pari Opportunità della provincia di Sondrio.
Questa la composizione del Comitato, il cui mandato coincide con quello del Consiglio camerale:

  • Loretta Credaro, Presidente della Camera di Commercio;
  • Annalisa Rainoldi, consigliere della Camera di Commercio;
  • Ilaria Sertorelli per l’industria, designata da Confindustria Lecco-Sondrio;
  • Nicoletta Scieghi per l’artigianato, designata da Confartigianato Imprese Sondrio;
  • Gemma Greco per i lavoratori, designata congiuntamente da CGIL, CISL e UIL;
  • Gabriella Bersani per l’agricoltura, designata da Coldiretti Sondrio;
  • Lara Rovaris per Commercio, Turismo e Servizi, designata da Confcommercio Sondrio; 
  • Giulia Saligari per i Trasporti, designata da Confcommercio Sondrio;
  • Isabella Pelizzati Perego per il credito, designata da ABI;
  • Mascia Grippa per la cooperazione, designata da Confcooperative;
  • Laura Lanzini in rappresentanza dei Liberi Professionisti, designata dalla Consulta dei Liberi Professionisti;
  • Eva Maria Redaelli, Consigliera di Pari Opportunità della Provincia di Sondrio.

La costituzione dei Comitati per l’Imprenditoria Femminile presso le Camere di Commercio ha preso avvio nel 1999 sulla base di un Protocollo d’intesa tra l’allora Ministero delle Attività Produttive e Unioncamere, poi aggiornato nel 2003.
Il Comitato ha il compito di formulare proposte nell’ambito delle attività camerali per lo sviluppo e la qualificazione delle donne nel mondo dell’imprenditoria, promuovere indagini conoscitive, iniziative per lo sviluppo dell’imprenditoria, attivare azioni per facilitare l’accesso al credito, costruire relazioni con il mondo dell’istruzione e della formazione e coinvolgere gli stakeholder locali nella promozione delle pari opportunità e delle politiche di genere.
Lo stato attuale di diffusione dell’imprenditorialità femminile fa di Sondrio la provincia lombarda con il maggior numero di imprese femminili, con 3278 imprese attive, pari al 24% del totale, presenti in tutti i settori, con prevalenza nelle attività agricole (22%), commercio (22%), alloggio e ristorazione (20) e servizi alla persona (13%). 
La seduta di insediamento ha registrato la partecipazione di Tiziana Pompei, vice segretario generale Dirigente Relazioni Istituzionali e parlamentari di Unioncamere che ha svolto un’ampia panoramica sulle iniziative intraprese all’interno del sistema camerale sul tema del sostegno alle imprese femminili.
“La ricostituzione del Comitato per l’Imprenditoria Femminile, commenta la Presidente Loretta Credaro è una buona notizia e auspico che la sua attività possa costituire un concreto strumento di intervento a favore di un settore della nostra imprenditoria che, purtroppo, è fra quelli messi più in difficoltà dalla pandemia, valorizzando le previsioni e le disponibilità che saranno messe in campo dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza”.