Camera di commercio

165.000 € disponibili per le imprese biologiche

La Camera di Commercio di Sondrio mette a disposizione un fondo di 165.000 € per la promozione e la commercializzazione di prodotti biologici, al fine di migliorare la competitività delle imprese certificate “bio”.
Il bando pubblicato oggi sul sito camerale prevede l’assegnazione di un contributo a fondo perduto, fino a un massimo di 17.500 €, pari al 70% delle spese sostenute per l’acquisto di attrezzature o impianti atti al confezionamento, commercializzazione e promozione di prodotti da parte delle imprese biologiche che operano nella provincia di Sondrio.
L’iniziativa è realizzata nell’ambito del progetto SinBioVal, Sviluppo sinergico dell’agricoltura biologica in Valtellina e Valposchiavo, finanziato dai fondi del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia–Svizzera 2014/2020, con capofila di parte italiana la Comunità Montana Valtellina di Sondrio.

Si tratta, in sostanza, della seconda edizione del bando pubblicato nel 2019, aggiornato per renderlo ulteriormente attrattivo.
Fra gli aspetti più interessanti, si segnala l’ampliamento dei beneficiari alle imprese agricole (per interventi destinati alla trasformazione e commercializzazione a favore dei consumatori finali), la parziale ammissibilità a finanziamento delle spese sostenute a partire dal 1 gennaio 2021 (nel limite del 25 % delle spese totali) e, infine, l’aumento del tetto massimo dei contributi fino a € 17.500 (anziché € 15.000).

Sono candidabili le spese sostenute per l’acquisto di macchinari e attrezzature a basso impatto ambientale per la trasformazione e il confezionamento di prodotti biologici; le spese per l’allestimento di punti vendita dei prodotti biologici (arredi e stand), le spese per la digitalizzazione (realizzazione di un sito internet aziendale, presenza sui canali social, attivazione della vendita on line dei prodotti biologici) e l’acquisto e installazione di attrezzature informatiche, licenze e software.
I beneficiari avranno 210 giorni per realizzare gli interventi e presentare la rendicontazione di spesa ai fini della liquidazione del contributo.

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 10.00 del 23 aprile, esclusivamente in modalità telematica tramite il portale Telemaco e saranno accolte secondo l’ordine cronologico di presentazione.
Il bando sarà aperto fino al 30 novembre 2021, salvo anticipato esaurimento delle risorse.

Gli eccellenti riscontri che abbiamo ricevuto rispetto alla offerta di contributi su investimenti", commenta la presidente Loretta Credaro, "ci hanno convinto ad insistere in tale direzione, predisponendo questa nuova opportunità. Nel contempo, abbiamo cercato di migliorare la nostra offerta sotto diversi aspetti, estendendo la platea delle imprese ammissibili, aumentando il taglio dei contributi e ammettendo in parte interventi già avviati a partire da quest’anno. Auspico che le nostre imprese biologiche sappiano cogliere questa importante opportunità”.

Il 7 aprile 2021 si terrà un incontro online di presentazione del bando, tramite la piattaforma Google Meet.

Tutte le informazioni relative al bando, all’incontro del 7 aprile e alla modalità di presentazione delle domande sono disponibili sul sito camerale
Per ulteriori necessità è possibile prenotare un incontro a distanza tramite l’agenda “Servizi Online”, selezionando la voce “Bandi e contributi” (si ricorda che dal 28 febbraio 2021 i servizi online della Pubblica Amministrazione sono accessibili per i privati cittadini solo tramite SPID, Carta Nazionale dei Servizi o carta di identità elettronica).