telefono  0342 527111     PEC cciaa@so.legalmail.camcom.it   

     

al servizio delle imprese

Il commercio di cose usate è liberalizzato.

Resta obbligatorio il registro delle operazioni giornaliere (Consiglio di Stato sez. I - 2/03/2018)

L'art. 126 del TULPS, che prevedeva una dichiarazione preventiva al Comune per l'esercizio del commercio di cose antiche o usate, è stato abrogato espressamente dall'art. 5, comma 3, del D.Lgs. 25 novembre 2016, n. 222.

Il Parere del Ministero dell'Interno,  prot. n. 557 del 2 marzo 2017,  che ha considerato abrogato, implicitamente, l'art. 128 e l'obbligo  di tenuta del registro delle operazioni giornaliere, è ora definitivamente superato dalla Circolare del Ministero degli Interni -Dipartimento della Pubblica Sicurezza del 23 marzo 2018 che, richiamando le argomentazioni e le opposte conclusioni a cui è giunto il Consiglio di Stato -  sez. I ,  seduta del 2 marzo 2018  n. 545 sull'attuale vigenza dell'art. 128 TULPS, ricorda a tutti i "fabbricanti, commercianti ed esercenti"  di cose antiche od usate, l'obbligo di tenere ed aggiornare puntualmente il registro giornaliero delle operazioni effettuate, in quanto "per effetto dell’abrogazione espressa dell’art. 126 del TULPS, non deve ritenersi implicitamente abrogato anche il successivo art. 128 TULPS, con il conseguente venir meno, per i soggetti che erano indicati nell’abrogato art. 126, dell’obbligo di tenere un registro per coloro che esercitano l’attività (liberalizzata) del commercio di cose antiche o usate (v. anche in www.giustizia-amministrativa.it).

 

 

UO ANAGRAFE CAMERALE

tel 0342 527111  fax 0342 527238
email: registro.imprese@so.camcom.it
PEC: registro.imprese@so.legalmail.camcom.it