telefono  0342 527111     PEC cciaa@so.legalmail.camcom.it   

     

Conciliazioni in materia di comunicazioni elettroniche

 

CONTROVERSIE TRA UTENTI ED OPERATORI DI COMUNICAZIONI ELETTRONICHE

  • Protocollo AGCOM del 29/05/2019  (recepito con deliberazione di Giunta n. 74 del 29 luglio 2019)

    Il Servizio di mediazione della Camera di Commercio di Sondrio in associazione con l'Ordine degli Avvocati della provincia di Sondrio aderisce al Protocollo d'Intesa tra UNIONCAMERE e AGCOM,  di durata triennale (2019_2022).

Il 29 maggio 2019 è stato rinnovato il protocollo d'intesa tra l'Unioncamere e l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCom) che stabilisce modalità e principi applicabili alle conciliazioni relative alle controversie tra utenti e operatori di comunicazioni elettroniche presso le Camere di commercio.

L’iniziativa vuole dare continuità ad una collaborazione che, iniziata nel 2012 e rinnovata una prima volta nel 2014 e, in seguito, nel 2016, consente ai servizi di mediazione camerali di gestire i tentativi obbligatori previsti per le controversie del settore, in alternativa al Corecom - Comitati Regionali per le Comunicazioni.

Obiettivo dei sottoscrittori è agevolare il ricorso degli utenti alle procedure alternative di risoluzione del contenzioso nelle materie di competenza dell’Autorità e, parallelamente, contribuire alla diffusione della conciliazione camerale come ulteriore strumento per l’effettiva tutela degli utenti delle telecomunicazioni.

Proprio per agevolare il ricorso alla conciliazione, il Protocollo prevede un riduzione dei costi della procedura.

  • Il Protocollo prevede nello specifico:

  • applicazione di un nuovo Tariffario: revisione delle teriffe con la previsione di spese di mediazione e di spese di avvio per il consumatore e per le stesse imprese di telecomunicazioni, in linea con quelle stabilite dal Ministero dello Sviluppo Economico per la conciliazione in materia di consumo (in attuazione del D.lgs. n. 130 del 2015), al fine di favorire l’utilizzo dello strumento e l’adesione delle aziende del settore.

  • l’obbligo da parte dell’AGCom di istituire l’elenco degli organismo di conciliazione della CCIAA aderenti al Protocollo e la pubblicazione dello stesso sul sito dell’Autorità;

  • la promozione dell’utilizzo degli strumenti di conciliazione on-line.

La domanda va depositata al Servizio di mediazione in via telematica tramite la piattoforma on-line "ConciliaCamera" indicando il Registro " CON" -  Ambito “Subfornitura Telecomunicazioni" - Materia "Telecomunicazioni-telefonia" . Non è necessaria l'assistenza di un avvocato.

La domanda può essere presentata in forma cartacea alla Segreteria del Servizio di mediazione (o trasmessa via pec a: serviziomediazione@so.legalmail.camcom.it) solamente dal Consumatore non registrato alla piattaforma on-line "ConciliaCamera".

Modulistica:     Domanda pdf   -  Domanda compilabile    

Per maggiori  informazioni sulle modalità di risoluzione conciliativa delle controversie in materia di telecomunicazioni consultare il sito dell'AGCom.